cava

Cava de’ Tirreni, un borgo medievale

Cava de’ Tirreni è l’unico borgo porticato dell’Italia meridionale . Sorto nel ‘400 per ragioni commerciali, nel ‘500 fu attraversato dalla Via Regia, che collegava la città di Salerno a Napoli. Il borgo è detto Scacciaventi dalla sua tortuosità che impedisce l’ingresso dei venti del nord ed è oggi luogo privilegiato per l’esposizione di prodotti dell’artigianato locale. Con i suoi antichi palazzi dai portali in pietra scolpita e con le corti dalle evidenti tracce di architettura aragonese, il borgo si apre sulla luminosa Piazza S. Francesco con la cinquecentesca Chiesa della Madonna dell’Olmo e la Torre campanaria a base quadrata, che sormonta un mirabile chiostro seicentesco .
Nelle vicinanze sorgono la Chiesa e il maestoso convento di S. Francesco che da il nome alla Piazza.

A poco più di tre chilometri dalla città di Cava, nella valle del ruscello Selano, sorge la Badia Benedettina della SS. Trinità. Il fondatore della badia fu S.Alferio, nobile salernitano che nel 1011 si ritirò a vita eremitica sotto la grande grotta “Arsicia”. L’accorrere dei discepoli, attratti dalla sua santità, lo indusse a costruire un monastero che negli anni si è arricchito di  molte opere d’arte di epoche diverse: edifici, affreschi, mosaici, sarcofaghi, sculture, quadri, codici miniati e oggetti preziosi. Questo cospicuo patrimonio è dovuto in massima parte all’opera dei monaci o di altri artisti per commissione dei monaci ma vi hanno contribuito anche i ritrovamenti come i sarcofagi romani, alcuni quadri e delle costruzioni romane e medievali esistenti sotto la grotta Arsicia prima della venuta di S. Alferio.

Legata alla sua storia medievale Cava una delle migliori scuole di sbandieratori di Italia. Gli Sbandieratori Cavensi sono eredi degli alfieri quattrocenteschi della rinascimentale “Università della Cava” , i fastosi costumi e le variopinte bandiere rievocano gli stemmi e gli emblemi delle famiglie gentilizie dell’epoca. Ogni anno si esibiscono per le strade della città in occasione dei festeggiamenti in onore del SS. Sacramento, anche denominati “Festa di Montecastello”, rievocazione storica del miracolo della liberazione dalla peste, che afflisse la Città di Cava nel 1656.

Informazioni aggiuntive

Destinazioni

Around Salerno

Durata

1 giorno

Tipologia

Escursione

Recensioni Tour

Non ci sono ancora recensioni

Lascia una Recensione