complesso-san-pietro-a-corte

Chiesa di S.Pietro a Corte e Palazzo Fruscione

Il Complesso Monumentale di San Pietro a Corte è il più importante esempio di architettura longobarda a Salerno. Fu la sede più prestigiosa della corte principesca longobarda in Campania

Il Complesso Monumentale di San Pietro a Corte è il più importante esempio di architettura longobarda a Salerno. Traccia storica della Salerno medievale e dell’architettura longobarda presente in Europa, è un esempio unico di edificio palazziale.

Fu la sede più prestigiosa della corte principesca longobarda in Campania voluta dal duca di Benevento, Arechi II che nel 774, dopo la sconfitta dei Longobardi del Nord ad opera di Carlo Magno, spostò la sua residenza da quella Città, allora capitale del ducato, a Salerno, costruendosi un magnifico palatium.

Riguardo alla struttura di San Pietro a Corte, i grossi pilastri dell’aula superiore (aula di rappresentanza) sono poggiati sul frigidarium di un complesso termale di età imperiale (fine I – inizio sec.II sec. d.C.), in seguito riutilizzato come sepolcreto dalle comunità cristiane di Salerno dove furono seppelliti importanti personaggi pubblici dell’epoca. Dall’alto si accedeva ad un ampio salone che doveva corrispondere all’aula di rappresentanza con annessa cappella palatina. Presumibilmente la cappella fu inserita in ambiente di età romana. In origine doveva essere coperta con volta a botte mentre sono ancora visibili tracce di affreschi dell’XI secolo.

Nel complesso, tra i secoli XIII e XVI, fu creata una cappella dedicata al culto mariano e , tra le sue diverse destinazioni d’uso, è stata anche una delle sedi della Scuola Medica Salernitana.

cappella

Palazzo Fruscione è una vera bellezza architettonica conservata nel cuore del centro storico salernitano. Iniziato nel XIII secolo, poggia parzialmente sui resti del complesso termale di cui abbiamo parlato. Suo proprietario fu probabilmente il medico salernitano Giovanni da Procida. Palazzo Fruscione conserva i resti di un edificio normanno costituito da almeno due piani e due corpi con livelli differenti. Nel XIII secolo fu interessato da lavori di ristrutturazione insieme al riassetto della strada e probabilmente a quel periodo risalgono i tre portali sul vicolo dei Barbuti.

L’edificio presenta, inoltre, tre ordini architettonici: la facciata orientale al pian terreno ha tre portali sormontati da archi a tutto sesto con tarsie in tufo grigio e giallo, al primo piano cinque bifore scolpite, di cui una con decorazioni in rosso raffiguranti degli anelli intrecciati, e al secondo piano una serie di polifore intrecciate caratterizzate da archi acuti sorretti da piccole colonne.

Recentemente restaurato, Palazzo Fruscione è divenuto sede di numerose mostre e manifestazioni tornando a nuova vita e diventando, così, punto centrale della cultura salernitana.

Informazioni aggiuntive

Destinazioni

Around Salerno

Durata

1 giorno

Tipologia

Escursione

Recensioni Tour

Non ci sono ancora recensioni

Lascia una Recensione