roscigno-vecchia-cilento-d

Roscigno paese “fantasma”, visita alla Pompei del 2000

20,00

Visita a Roscigno un borgo “fantasma” abbandonato agli inizi del 900 è un vero e proprio museo a cielo aperto, una “Pompei del 2000″…

Esaurito

Il borgo “fantasma” di Roscigno è la testimonianza del recente passato del Cilento più interno e nascosto fatto di agricoltura e pastorizia. Completamente abbandonato agli inizi del 1900 a causa di una frana, del vecchio abitato restano le case dismesse e il Museo della Civiltà contadina che conserva le tracce della “Pompei del 2000”.

Roscigno fu così definita in quanto, seppure completamente disabitata, ad oggi resta ancora visibile l’organizzazione della vita dei cittadini dell’epoca. Portali, archi, muri in pietra viva, pareti intonacate con malta e sabbia, finestre e balconcini in ferro battuto sono gli elementi essenziali dell’architettura del borgo di Roscigno. Le case povere, i palazzotti e le cappelle signorili, appena riconoscibili dalle rare cornici decorate, la chiesa settecentesca dalla facciata sobria e la struttura urbanistica medioevale fanno del paese un esempio unico di museo a cielo aperto.

Fino a poco tempo fa l’unica storica abitante del paesino che si era sempre rifiutata di lasciare la propria casa era Dorina, anziana donna venuta a mancare nel 2000, divenuta anche lei motivo di curiosità durante la visita a Roscigno vecchia. Oggi si è trasferito nel paese Giuseppe Spagnuolo, un personaggio pittoresco che ha scelto la vita amena ed eremitica nel paese ma che è anche un ottimo cicerone per i visitatori.

Roscigno vecchia è collocata nel Cilento interno, un luogo in cui il tempo sembra essersi fermato. Qui si lavorano i campi nei modi antichi, i torrenti d’acqua attraversano le valli e le colline a tratti brulle e a tratti coperte di castagni e ulivi dove compaiono isolati casolari di pastori, e più in alto, sulle montagne, i rarissimi abeti bianchi. La trebbiatura con la pietra è uno degli antichi lavori contadini sopravvissuti, che caratterizzano il paesaggio della zona. La grande varietà ambientale, che va della macchia mediterranea alla flora pre-alpina, permette la sopravvivenza di specie animali preziose come il lupo, il falco pellegrino e l’aquila reale e di alberi rari, come il già citato abete bianco.

La quota indicata comprende:

Trasporto in bus
Guida

La quota non include

Ingressi
Tutto quanto non incluso alla voce la “quota comprende”

Informazioni aggiuntive

Durata

1 giorno

Tipologia

Escursione

Destinazioni

Around Salerno

Recensioni Tour

Non ci sono ancora recensioni

Lascia una Recensione